Palestina

 

foto3Inaugurato nel 1895 l'Ospedale della Sacra Famiglia fornisce servizi medici, chirurgici e per la maternità a oltre i 25.000 abitanti della città di Betlemme. Dopo 100 anni di attività l'Ospedale è costretto a chiudere a causa del conflitto arabo - israeliano, ma l'Ordine di Malta riesce
a riaprire il reparto di maternità con 28 posti letto. Da allora l'Ospedale fornisce assistenza sanitaria durante la gravidanza, il parto e servizi medici ai bambini.

La collaborazione tra l'Ospedale Bambino Gesù e l'Holy Family Hospital di Betlemme deriva dalla necessità di favorire la crescita e lo sviluppo, centrato sulla sicurezza del bambino e della mamma, in merito a tutte le attività che l'Ospedale di Betlemme sviluppa sia all'interno che in realtà extrospedaliere (Unità Mobili d'intervento materno infantili), nei villaggi delle vaste zone desertiche in prossimità della città. Il piano formativo si baserà essenzialmente nel favorire lo sviluppo
di tutte le professionalità e subspecialità, in ambito neonatologico, presenti all'Ospedale Bambino Gesù (cardiologia, neurologia, radiologia, patologie neuro metaboliche, chirurgia neonatale) e nella gestione dell'emergenza sia intra che extraospedaliera.
In merito a quest'ultimo punto, l'Ospedale Bambino Gesù garantirà la formazione di un percorso medico-infermieristico finalizzato allo sviluppo in piena autonomia di un centro di formazione per: Basic Life Support (American Heart Association), Pediatric Emergency Assessment Recognition and Stabilization (American Heart Association), Neonatale Resuscitation (American Accademy of Pediatrics), Breast feeding (UNICEF).
L'intervento del Bambino Gesù sarà incentrato sull'implementazione dell'assistenza medico-chirurgica ad un servizio di Neonatologia di secondo/terzo livello e a supporto di gravidanze a rischio. L'accordo, in via di perfezionamento, avrà una durata di due anni al termine dei quali potrà essere rinnovato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA
# Views:991