Vietnam: effettuato il primo trapianto di rene realizzato da medici vietnamiti in completa autonomia

Lo scorso 12 dicembre al National Hospital Pediatrics di Hanoi il primo trapianto di rene senza supervisione diretta dei medici del Bambino Gesù, in completa autonomia dello staff sanitario locale.

Un importante traguardo per l'Ospedale Bambino Gesù di Roma a conseguimento dell'obiettivo primario del "Progetto Urologia Pediatrica e Trapianto Renale su paziente pediatrico"  avviato in Vietnam nel gennaio 2013 e che ha avuto come scopo proprio quello di formare il personale medico e infermieristico locale in Urologia Pediatrica presso la sede dell' NPH di Hanoi e del Bambino Gesù, al fine di trasferire competenze mediche e assistenziali.

Si tratta di un bambino di 13 anni in dialisi da due anni per una sindrome nefrosica corticoresistente e la donatrice è la sua mamma.  

Il trapianto è stato preceduto da una condivisione via telematica del protocollo di trattamento e di gestione del paziente.

La malattia di base del bambino è ad alto rischio di recidiva e per questo motivo si è dovuto concordare, prima dell'intervento, lo schema di terapia da applicare in tale evenienza e premunire l'ospedale di Hanoi dei farmaci necessari nel caso di questa eventualità.

Dopo l'intervento sia la mamma donatrice che il bambino stanno bene, l'organo trapiantato ha funzionato fin dalle prime fasi e il paziente non ha avuto più bisogno di dialisi. Questo risultato conferma quindi che il programma di trapianto è avviato e funzionante e che gli obbiettivi prefissati sono stati raggiunti.

 

 hanoi 1


hanoi 2

hanoi 3