La storia

Il nostro Ospedale è nato nel 1869 grazie ad un atto d'amore di una famiglia aperta ai bisogni dei bimbi meno fortunati, la famiglia Salviati.

Dall'inizio degli anni 80 l'Ospedale si occupa di assistere e curare  bambini  nei paesi in via di sviluppo.

La storia delle attività internazionali OPBG è quella di un cammino che ha mosso i primi passi grazie all'impegno assunto dall'ospedale nell'accogliere e curare bambini provenienti da Paesi sconvolti da conflitti o fortemente disagiati. Un'assistenza presto risultata insufficiente perché limitata ai soli piccoli pazienti che si riusciva a portare in Italia. E' per questo che alcuni medici cominciarono a manifestare l'esigenza di intervenire direttamente nei Paesi bisognosi di attenzioni.
L'Eritrea fu tra i primi  ad accogliere i medici OPBG nel corso degli anni ottanta per dirigere il reparto di Pediatria presso l'Ospedale Regina Elena di Asmara (Eritrea). Da questa esperienza è nata l'idea di una presenza stabile e istituzionalizzata che passasse anche attraverso accordi con i governi locali, per sviluppare iniziative adatte a fornire un servizio di assistenza ancor più completo ed efficiente che non poteva certo esaurirsi nell'intervento del singolo medico.

Idee che hanno trovato uno sviluppo nel tempo. E proprio grazie all'esperienza maturata oggi l'ospedale può contare su un servizio strutturato che parte dalla sede centrale dell'ospedale e si radica nei paesi in cui esso interviene. L'esperienza ha  consentito anche di acquisire e di applicare i principi di sostenibilità e le modalità operative  più moderna cooperazione internazionale.

L'Ospedale Bambino Gesù ha così dato vita a diversi progetti sanitari in molti paesi del mondo, offrendo  possibilità di servizi sanitari adeguati attraverso medici, infermieri e personale qualificato che stabilmente si impegnano nei Paesi ove i Progetti sono attivi.

Attualmente l'impegno di OPBG si concretizza con interventi assistenziali di cooperazione: Centri Clinico-Chirurgici, progetti di alta specializzazione, formazione residenziale, assistenza clinico-chirurgica in OPBG per i casi più gravi.

Mission



© RIPRODUZIONE RISERVATA